Counseling

Discorso personale con Sadhana Singh sulla consulenza

“Fin dall'infanzia ho avuto la capacità di percepire le dinamiche e le tendenze che avvengono negli altri. Da un singolo dettaglio potevo capire cosa stava succedendo nelle persone e all’interno delle situazioni. Era una specie di divertimento e allo stesso tempo qualcosa di piuttosto pesante. Ho interpretato questa benedizione come una maledizione, che la maggior parte delle volte mi ha portato sul punto di reagire a causa della percezione di ciò che stava accadendo all'interno dell’altra persona, specialmente quando una persona si s relazionava con me in modo abbastanza personale.
Mio padre è stato un pioniere che ha rimodellato il concetto di sport e il rapporto con il corpo in Italia. Ha aperto diversi centri sportivi all'epoca in cui la parola "fitness" non esisteva. A 17 anni insegnavo già ginnastica, uso dei pesi e stretching. Ho studiato in un Istituto Superiore che ora è Università per l'educazione fisica. Ho dedicato i primi 25 anni della mia vita alla pratica e in seguito anche all'insegnamento della ginnastica e dell'educazione fisica. Già dagli anni in cui insegnavo educazione fisica, consigliavo e guidavo le persone indicando il modo in cui potevano usare le capacità di percepire le loro dinamiche interiori.
Ho iniziato a praticare Kundalini Yoga nel 1994, e questo mi ha reso ancora più sensibile nel sentire l'altro. Ben presto ho ricevuto alcuni counseling basati sugli insegnamenti di Kundalini Yoga. In realtà, il counseling veniva dato pubblicamente come parte delle lezioni di Yoga e questo fu come aprire gli occhi di fronte alla realtà di alcune situazioni. Mi ha dato una direzione, motivazione e chiarezza. Compresi l'importanza della capacità superiore di un counselor di vedere ciò che gli altri non possono. Io stavo studiando questa capacità, e ne rimasi affascinato tutto il tempo, per me era qualcosa di incredibile.
Durante la ricezione del counseling da parte del mio insegnante, non ebbi mai una risposta diretta alle mie domande, né mi fu mai data una meditazione da praticare. Ogni volta che chiedevo qualcosa sugli insegnamenti, la risposta era "tu dovresti saperlo ”. Quando il mio insegnante è morto, la persona con cui mi stavo relazionando per direzione, consulenza e confronto era Guru Dev, un'altra creatura speciale e straordinaria. Ho imparato a fare counseling nel periodo in cui mi assisteva e ho iniziato a dare regolarmente consulenze individuali utilizzando la tecnologia yogica. Ho capito il modo di essere neutrali e di essere coinvolti in un counseling con profonda sensibilità, ma di non essere mai personali al punto da influenzare negativamente il counseling. È stato fantastico. Li ringrazierò per sempre. Il mio modo di insegnare è basato sull’applicare la mia sensibilità per capire cosa è disfunzionale all'interno della psiche e del campo elettromagnetico di una persona e individuare quale potrebbe essere il rimedio, una modalità, una meditazione, un cambiamento di atteggiamento, stile di vita o dieta, al fine di ristabilire il corretto flusso della funzionalità della persona.
"[Sadhana Singh]

"Nel 2010 ho attraversato uno splendido processo e sviluppato un corso di Kundalini Yoga Counseling, lavorando con i migliori counselors di Kundalini Yoga. Il Corso è rimasto attivo per diversi anni. Dieci anni dopo, con l’intenzione di ritornare con tutta la mia esperienza e tutto quello che ho capito, ho sviluppato Counseling Training. È emerso attraverso un processo continuo di apprendimento che mira a regolare i diversi aspetti della formazione così che i partecipanti possano essere d'aiuto agli altri." [Sadhana Singh]

PHOTO-2019-02-19-16-07-20.jpg

"Ogni essere umano è unico e all’interno di se stesso ha tutto il suo potenziale (in sé dimora la sua totale potenzialità). Lo scopo principale di ogni vita è quello di essere ed esprimere se stessi, ed essere utili a qualcun altro attraverso la propria esperienza e competenza.”.

Sadhana Singh

© 2019